Ambulatorio Sociale di Psicoterapia

Pubblicazioni

L’Ambulatorio Sociale di Psicoterapia ha realizzato e raccolto, nella forma di testi ed articoli, contributi scientifici sui temi della psicologia e della psicoterapia, secondo una prospettiva che coniuga costantemente le questioni più squisitamente cliniche al contesto politico-sociale all’interno del quale oggi le professioni di aiuto si trovano ad operare.

Dal 2008, anno della sua fondazione, ad oggi, sono stati realizzati i seguenti lavori scientifici:

 

 

Damiano Biondi e Raffaella Zani hanno curato il capitolo L’Ambulatorio Sociale di Psicoterapia, all’interno dell’area dei gruppi nel terzo settore, nel volume Fare gruppo nelle istituzioni, lavoro e psicoterapia di gruppo nelle istutuizioni psichiatriche a cura di Claudio Neri,Roberta Patalano e Pietro Salemme, edito da Franco Angeli

 

Il libro è stato pensato come uno strumento pratico e veloce, rivolto a psichiatri, psi-cologi, infermieri, assistenti sociali ed educatori professionali che lavorano nei servi-zi del Sistema sanitario nazionale e del Terzo settore: una specie di manuale di fa-legnameria per chi voglia costruire progetti e mandare avanti attività di gruppo nell’ambito dell’intervento sul disagio mentale in un contesto istituzionale.
Il volume è stato inoltre pensato anche per gli studenti delle facoltà di Medicina e Psicologia e gli allievi delle scuole di specializzazione in Psichiatria, Psicoterapia e Psicologia Clinica.
Il tema centrale è l’impiego del gruppo nella cura di “pazienti gravi”, pazienti con diagnosi di nevrosi, disadattamento sociale, problemi di ordine narcisistico e pazien-ti che presentano disturbi della condotta alimentare o che fanno uso di sostanze stupefacenti.
Una sezione è poi dedicata alla psicoterapia di gruppo con bambini e con adole-scenti. Alcuni capitoli trattano di gruppi con pazienti ricoverati nei servizi psichiatrici di diagnosi e cura e con pazienti ospitati in comunità terapeutica; altri capitoli affron-tano il tema dei gruppi nel Terzo settore. Il testo, inoltre, prende in considerazione interventi terapeutici che si indirizzano alla famiglia del paziente ed eventualmente ad altre persone a lui vicine. Infine, altro tema affrontato è quello dell’équipe e delle dinamiche istituzionali e di gruppo che l’attraversano e animano.

 

 

 

I nodi attuali della psicoterapia

Piperno, R. (a cura di) (2009)
Franco Angeli Editore

 

I “nodi” attuali della psicoterapia rappresentano:

  • i limiti di una professione che si articola in infiniti modelli, teorie e tecniche, con una proliferazione di scuole che faticano a raggiungere una indiscussa credibilità;
  • le contraddizioni di una formazione che deve confrontarsi, oltre che con la teoria, con il problema dello sviluppo della “personalità terapeutica” di chi sceglie questo particolare lavoro;
  • le difficoltà che le persone incontrano sul piano sociale, economico e culturale, per accedere ad una “cura” chiamata “psicoterapia”, essenziale in alcune situazioni, ma ancora difficilmente fruibile e valutabile;
  • l’esigenza di nuove forme di cooperazione fra pubblico e privato, in grado di creare servizi accessibili a persone molto diverse fra loro per censo, nazionalità, stato sociale, culturale ed economico, oltre che per il problema psicologico presentato;
  • la necessità di tutelare gli utenti da un eccesso di soggettività e autoreferenzialità che in psicoterapia spesso contagia chi esercita la cura.

I nodi attuali della psicoterapia.Gli autori trattano i vari temi con una prospettiva “laica” di clinici, docenti e supervisori nel pubblico e nel privato.

Ruggero Piperno, psichiatra, psicoterapeuta, ha lavorato dal 1973 nei servizi psichiatrici pubblici a L’Aquila e poi a Roma aprendo, con Fausto Antonucci, il primo Centro di Salute Mentale di Roma a S. Basilio. Primario dal 1989, ha collaborato al superamento dell’ospedale Psichiatrico di Roma. Responsabile, successivamente, di servizi territoriali ambulatoriali, semiresidenziali e residenziali nella ASL RM E e del Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura nella ASL RM A, dove ha aperto un ambulatorio pubblico per i disturbi di panico. Dal 2004 coordina i Progetti per la Salute Mentale dell’Opera don Calabria di Roma e l’Ambulatorio Sociale di Psicoterapia.

(recensione)

 

Abitare l’altro.
La psicoterapia da un punto di vista intersoggettivo

Piperno, R., Zani, R. (a cura di) (2012)
Franco Angeli Editore

 

Abitare l’altro. La psicoterapia da un punto di vista intersoggettivoIl pensiero psicoterapico sta attraversando un periodo particolare e contraddittorio. Da una parte l’offerta formativa è frammentata e poco desiderosa di confrontarsi, dall’altra, l’attività clinica deve fronteggiare una domanda sempre più complessa ed eterogenea.

Le attuali ricerche multidisciplinari, dalle neuroscienze all’infant research, dalla ricerca dei fattori di cambiamento alla valutazione di efficacia, dagli studi sull’attaccamento a quelli sui sistemi motivazionali, costringono il terapeuta a una nuova visione scientifica che mette in discussione aspetti fino a poco tempo fa considerati pilastri intoccabili della psicoterapia, sia dinamica che cognitiva. I concetti di sistema e di intersoggettività sembrano costituire una trama unificante e ricca di prospettive. L’intersoggettività, nella relazione terapeutica, propone infatti una modalità di essere con l’altro autentica, spontanea e paritaria, che permette ai partecipanti di mettere in gioco le loro soggettività per tendere ad una co-costruzione di più funzionali significati all’interno di una naturale asimmetria delle responsabilità e dei ruoli. Il libro non trascura, specie in un periodo come l’attuale, che lo “spirito del tempo” influenza le sintomatologie, le teorie e le pratiche e non è quindi possibile isolare la sofferenza psichica dal contesto familiare e sociale in cui si genera, così come la cura non può essere isolata dai contesti in cui viene pensata e praticata.

II contributo dei vari autori, appartenenti a scuole di psicoterapia diverse (individuali, familiari, psicodinamiche e cognitive) con diverse esperienze di campo sia nel pubblico che nel privato, apre, attraverso i vari capitoli, una riflessione e un confronto, che pur mantenendo identità diverse, mostra interessanti punti di convergenza.

  • Ruggero Piperno, psichiatra, psicoterapeuta, già primario nei servizi di Salute Mentale di Roma, è didatta di Psicoterapia della famiglia presso l’Accademia di Psicoterapia della famiglia di Roma. Attualmente è direttore tecnico-sanitario e coordinatore dei progetti per la salute mentale dell’Ópera don Calabria di Roma. Ha curato, per la stessa casa editrice, il volume I nodi attuali della psicoterapia.
  • Raffaella Zani, psicologa, psicoterapeuta psicodinamica (SIPP), specialista in Psicologia della Salute, fa parte della magistratura onoraria del Tribunale di Sorveglianza di Roma per il triennio 2011-2013. È socia co-fondatrice dell’Ambulatorio Sociale di Psicoterapia.

(recensione)

BIBLIOGRAFIA CONSIGLIATA:

 

ARCIERO; BONDOLFI Sé, Identità e Stili di personalità. Bollati Boringhieri

FERRO, A Psicoanalisi Oggi. Carocci

RUGGIERO; SASSAROLI Il colloquio in psicoterapia cognitiva. Raffaello Cortina

SLADE, A. Relazioni oggettuali e funzione riflessiva. Astrolabio Ubaldini. Roma

BALLERINI, ROSSI-MONTI Vergogna e Delirio. Giovanni Fioriti.

FLOREANO MATTIUSSI Manuale di Reti Neurali. Mulino Bologna.

RECALCATI (2012) I ritratti del desiderio. Raffaello Cortina

DAMASIO (2010)   Il Sé viene alla mente. Adelphi Editore

DAMASIO Emozioni e Coscienza. Adelphi Editore

DAMASIO L’errore di cartesio. Adelphi

DAMASIO Alla ricerca di Spinoza. Adelphi

JURIST; SLADE; BERGNER 2010 Da mente a mente. Infant Research Neuroscienze e Psicoanalisi. Raffaello Cortina.

BERND NISSEN (2008) Ipocondria. Lo stato attuale della ricerca nel campo psicoanalitico. Cierre Editore.

MORRIS EAGLE (2012) Da freud alla psiconalaisi Contemporanea. Raffaello Cortina

MICHAEL STONE (2007) Pazienti trattabili e non trattabili. Raffaello cortina

BLUNDO, C (2011) Neuroscienze Cliniche del Comportamento. Elsevier.

ABBAGNANO, N. (1971), Dizionario di filosofia. UTET, Torino.

ALBASI, C., (2003) Regolazione degli affetti e molteplicità dei modelli operativi interni. Le radici relazionali della dissociazione. In: GRANIERI, A., ALBASI, C., (2003) Il linguaggio delle emozioni: lavoro clinico e ricerca psicoanalitica. Utet, Torino 2003.

ALBASI, C., (2006) Attaccamenti traumatici. I Modelli Operativi Interni Dissociati. Utet, Torino 2006.

ALBASI, C., (2009) Psicopatologia e Ragionamento Clinico. Raffello Cortina, Milano 2009.

AMERICAN PSYCHIATRIC ASSOCIATION (2000), DSM-IV-TR. Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali. Text Revision. Tr. it. Masson, Milano 2002.

AMMANITI, M., DAZZI, N., (1990) Affetti. Natura e sviluppo delle relazioni interpersonali. Laterza, Roma-Bari 1990.

AMMANITI, M., DAZZI, N., (1999) Attaccamento e processi di mentalizzazione. Psicologia clinica dello sviluppo, 3 (1), 101-107.

ARON, L (1996): Menti che si incontrano. Raffaello Cortina.

ATWOOD, G. E., STOLOROW, R. D., (1993) Volti nelle nuvole: l’intersoggettività nella teoria della personalità. Borla, Roma 2001.

BALINT, M., (1968) Il difetto fondamentale. Tr. it. in La regressione. Cortina, Milano 1983.

BARA, B.G. (1991), Scienza cognitiva. Bollati Boringhieri, Torino.

BARA, B.G. (a cura di) (2005/2006), Nuovo manuale di psicoterapia cognitiva. Bollati Boringhieri, Torino.

BATEMAN, A.W., FONAGY, P. (2004), Il trattamento basato sulla mentalizzazione. Psicoterapia con il paziente borderline. Tr. it. Raffaello Cortina, Milano 2006.

BATESON, G. (1972), Verso un’ecologia della mente. Tr. it. Adelphi, Milano 1979.

BATESON, G. (1979), Mente e natura. Tr. it. Adelphi, Milano 1984.

BECK, A.T. (1976), Cognitive Therapy and the Emotional Disorders. International Universities Press, New York.

BEEBE, B., LACHMANN, F., (1988a) The Contribution of Mother-Infant Mutual Influence to the Origin of Self and Object-Self Representation. Psychoanalytic Psychology Vol. 5, 305-337.

BEEBE, B., LACHMANN, F., (1988b) Mother-Infant Mutual Influence and Precursor of Psychic Structure. In GOLDBERG, A., (1988) Frontiers in Self Psychology. Analytic Press, Hillsdale 1988.

BEEBE, B., LACHMANN, F., JAFFE, J., (1997) Mother-infant interaction structures and pre-symbolic self and object representations. Psychoanalytic Psychology, 5, pp. 305-337.

BEEBE, B. e LACHMANN, F.M. (2002), Infant research e trattamento degli adulti: un modello sistemico-diadico delle interazioni. Tr. it. Raffaello Cortina 2003.

BENJAMIN, J. (1998), L’ombra dell’altro. Intersoggettività e genere in psicoanalisi. Tr. it. Bollati Boringhieri, Torino 2006.

BICK, E., (1968), l’esperienza della pelle nelle prime relazioni oggettuali. Tr. it. in: BONAMINO, V., IACCARINO, B., (a cura di) (1984), L’osservazione diretta del bambino. Boringhieri, Torino 1984.

BION, W., (1959), Attacchi al legame. Tr. it. in: Analisi degli schizofrenici e metodo psicoanalitico. Armando, Roma 1970.

BION, W., (1962a), Una teoria del pensiero. Tr. it. in: Analisi degli schizofrenici e metodo psicoanalitico. Armando, Roma 1970.

BION, W., (1962b), Apprendere dall’esperienza. Armando, Roma 1988.

BLANDINO, G., (1996), Le capacità relazionali. Prospettive psicodinamiche. Utet, Torino

BLEICHMAR, H. (1997), Psicoterapia psicoanalitica. Verso una tecnica di interventi specifici. Tr. it. Astrolabio, Roma 2008.

BOLLAS, C., (1987) L’ombra dell’oggetto: psicoanalisi del conosciuto non pensato. Tr. It. Borla, Roma 1989.

BOLLAS, C. (1989), Le forze del destino. Tr. it. Borla, Roma 1991.

BORGOGNO, F., (1999), Psicoanalisi come percorso. Bollati Boringhieri, Torino 1999.

BORGOGNO, F. (2004), Ferenczi oggi. Bollati Boringhieri, Torino.

BOWLBY, J. (1969), Attaccamento e perdita. L’attaccamento alla madre. Tr. it. Bollati Boringhieri, Torino 1989, vol. 1.

BOWLBY, J. (1973), Attaccamento e perdita. La separazione dalla madre. Tr. it. Bollati Boringhieri, Torino 1978, vol. 2.

BOWLBY, J., (1980) Attaccamento e perdita, Vol. 3, La perdita della madre. Tr. It. Bollati Bornghieri, Torino 1983.

BOWLBY, J., (1988) Una base sicura. Cortina. Milano, 1989

BOWLBY, J. (1979), Costruzione e rottura dei legami affettivi. Tr. it. Raffaello Cortina, Milano 1982.

BRENNER, C., (1955), Breve corso di psicoanalisi. Martinelli, Firenze 1967, ed. riveduta dall’autore nel 1973, Tr. It . Martinelli, Firenze 1976.

BRENNER, C., COMPTON, A., (1975), Difese e Intervento Psicoanalitico. Bollati Boringhieri, Torino 1981.

BRENNER, C., (1982), La Mente in Conflitto. Martinelli, Firenze, 1985.

BROMBERG, P. M., (1998) Standing in the Spaces. Essays on Clinical Process, Trauma, and Dissociation. Analytic Press, Hillsdale (NJ).

BUCCI, W. (1997), Psicoanalisi e scienza cognitiva. Tr. it. Giovanni Fioriti, Roma 1999.

BUCCINO, G. e GALLESE, V. (2005), Il segreto dell’empatia è nei neuroni specchio. Darwin, n. 8, pp. 36-43.

CASSIDY, J., SHAVER, P. R., (1999) Handbook of Attachement: Theory, Research and Clinical Application. Guilford Press, New York 1999.

DAVIES, J. M., (1996a) Dissociation, repression and reality testing in the countertransference. The controversey over memory and false memory in the psychoanalytic treatment of adult survivors of childhood sexsual abuse. Psychoanalytic Dialogues, 6, 2, pp. 189-218.

DAVIES, J. M., (1996b) Linking «Pre-Analytic» with the Post-Classical: Integration, Dissociation, and the Multiplicity of Unconscious Process. Contemporary Psychoanalysis, 32, 4, pp. 553-577.

DAVIES, J. M., (1998) Multiple perspectives on multiplicity. Psychoanalytic Dialogues, 8, 2.

DEMOS, E. V., (1988) Affect and the development of Self. In GOLDBERG, A., (a cura di) (1988) Frontiers in Self Psychology. Analytic Press. Hillsdale, 1988.

EMDE, R. N., (1988) Gli affetti nello sviluppo del Sé infantile. In: AMMANITI, M., DAZZI, N., (A cura di) (1990).

EMDE, R. N., (1988a) Development Terminable e Interminable, Pt. 1, Int. J. Psycho-Anal., Vol. 69, 23-42.

EMDE, R. N., (1988b) Development Terminable e Interminable, Pt. 2, Int. J. Psycho-Anal., Vol. 69, 283-96.

FAIRBAIRN, W. R. D., (1952a) An Object-Relation Theory of the Personality. Basic Books, New York

FAIRBAIRN, W. R. D., (1952b) Studi psicoanalitici sulla personalità. Bollati Boringhieri, Torino 1970.

FAIRBAIRN, W. R. D., Il piacere e l’oggetto: scritti 1952-1963. (a cura di Franco Orsucci) Astrolabio, Roma 1992.

FERENCZI, S., (1912), Sintomi transitori nel corso dell’analisi, in Opere, vol. 1, Cortina, Milano 1989.

FONAGY, P., (2001) Attachment Teory and Psychoanalysis. Other Press, New York. Tr. it. Psicoanalisi e teoria dell’attaccamento. Raffaello Cortina, Milano 2002.

FONAGY, P., TARGET, M., (2001) Attaccamento e funzione riflessiva. Raffaello Cortina, Milano.

FONAGY, P., TARGET, M., (2003) Psicopatologia evolutiva: Le teorie psicoanalitiche. Cortina, Milano 2005.

FREUD, A., (1926-27) Il trattamento psicoanalitico dei bambini (edizione riveduta dall’autrice nel 1966), Boringhieri, Torino 1972.

FREUD, A., (1936), L’Io e i meccanismi di difesa. Martinelli , Firenze 1967.

FREUD, A., (1965), Normalità e patologia del bambino. Feltrinelli, Milano, 1969.

FREUD, A., (1971), Commenti sull’aggressività. In Opere, Vol. 3, Boringhieri, Torino, 1978.

FREUD, S., BREUER, J., (1892-1895), Studi sull’isteria. OSF, Vol. 1

FREUD, S., (1894), Le neuropsicosi da difesa. OSF, Vol. 2.

FREUD, S., (1899), L’interpretazione dei sogni. OSF, Vol. 3.

FREUD, S., (1908), Analisi della fobia di un bambino di cinque anni (Caso clinico del piccolo Hans). OSF, Vol. 5.

FREUD, S., (1912), Dinamica della traslazione. OSF, Vol, 6.

FREUD, S., (1915), Pulsioni e i loro Destini. OSF, Vol. 8.

FREUD, S., (1915a), La Rimozione. OSF, Vol. 7.

FREUD, S., (1915b), L’Inconscio. OSF, Vol. 8.

FREUD, S., (1922), L’ Io e L’Es, OSF, Vol. 9.

FREUD, S., (1925), Inibizione, sintomo e angoscia. OSF, Vol. 10.

GABBARD, G. O., (2000), Psichiatria Psicodinamica: Terza Edizione. Cortina, Milano 2002.

GADAMER, H.G., (1960/1975). Verità e metodo. Bompiani, Milano,1983.

GRANIERI, A., ALBASI, C., (2003) Il linguaggio delle emozioni: lavoro clinico e ricerca psicoanalitica. Utet, Torino 2003.

GREENBERG, J. R., MITCHELL S. A., (1983) Le relazioni oggettuali nella teoria psicoanalitica. Il Mulino, Bologna 1986.

GREENBERG, J., (1991) Oedipus and beyond: A Clinical Theory. Harward University Press, Cambridge, MA

GRINBERG, L., (1962) On a specific aspect of counter-transference due to the patient’s projective identification. American Journal of Psychiatry, 131, pp. 1103-1106.

GOZZETTI, G., CAPPELLARI, L., BALLERINI, A., (1999) Psicopatologia Fenomenologica della Psicosi. Cortina, Milano.

HARTMANN, H., (1939), Psicologia dell’Io e problema dell’adattamento. Bollati Boringhieri, Torino 1966.

HARTMANN, H., KRIS, E., LOEWENSTEIN, R. M., (1946), Considerazioni sulla formazione della struttura psichica. In HARTMANN, H., KRIS, E., LOEWENSTEIN, R. M., Scritti di psicoanalisi. Boringhieri, Torino 1978.

HEIMANN, P., (1978) La necessità che l’analista sia spontaneo con il paziente. Tr. It. in HEIMANN, P., (1989) About Children and Children-no-Longer. Tr. It: Bambini e non più Bambini. Borla Roma, 1992.

HEIMANN, P., (1979) A Proposito di Bambini e non più Bambini. Tr. It. in HEIMANN, P., (1989) About Children and Children-no-Longer. Tr. It: Bambini e non più Bambini. Borla Roma, 1992.

HEIMANN, P., (1989) About Children and Children-no-Longer. Tr. It: Bambini e non più Bambini. Borla, Roma, 1992.

HERMAN, J., (1992). Trauma and recovery. Basic Book, New York.

KHAN, M., (1963) Il concetto di trauma cumulativo. Tr. it. in KHAN, M., (1974) Lo spazio privato del Sé. Boringhieri, Torino 1979.

KHAN, M., (1974) Lo spazio privato del Sé. Boringhieri, Torino 1979.

KLEIN, M., Scritti : 1921-1958. (presentazione di Ernest Jones) Bollati Boringhieri, Torino 1978.

KLERMAN, G.L., WEISSMAN, M.M., ROUNSAVILLE, B.J., CHEVRON, E.S., (1984)Psicoterapia Intepersonale della Depressione. Boringhieri, Torino, 1989.

KOHUT, H., (1971), Narcisismo e analisi del Sé. Tr. It. Bollati Boringhieri, Torino 1976.

KOHUT, H., (1977), La guarigione del Sé. Tr. It. Bollati Boringhieri, Torino 2002.

KOHUT, H., (1984) La cura psicoanalitica. Bollati Boringhieri, Torino 1986.

KOHUT, H., (1982) Le Due Analisi del Signor Z. Astrolabio, Roma 1989.

LAPLANCHE, J., PONTALIS, J.B., (1967) Enciclopedia della psicanalisi. Laterza, Bari 1968.

LEWIN, K., (1948) I conflitti sociali. Angeli, Milano1972.

LICHTENBERG, J.D., (1989) Psicoanalisi e sistemi motivazionali. Tr. It. R. Cortina, Milano 1995.

LICHTENBERG, J.D., LACHMANN, F., FOSSHAGE, J. (1992) Self and Motivational Systems: Toward a Theory of Psychoanalytic Technique. The Analytic Press, Hillsdale, NJ 1992. ed. it. Il sé e i sistemi motivazionali : verso una teoria della tecnica psicoanalitica. Astrolabio, Roma 2000.

LICHTENBERG, J.D., LACHMANN, F., FOSSHAGE, J. (1996)The Clinical Exchange: Technique Derived from Self and Motivational Systems. The Analytic Press, Hillsdale, NJ 1996. ed. it. Lo scambio clinico: la teoria dei sistemi motivazionali e i nuovi principi della tecnica psicoanalitica. R. Cortina, Milano 2000.

LINGIARDI, V., MAREDDU, F., (1994, 2002), I meccanismi di difesa: teoria clinica e ricerca empirica. (a cura di Susanna Brambilla, contiene la: Scala di valutazione dei meccansmi di difesa di J. Christopher Perry) Raffaello Cortina, Milano 2002.

LOEWENSTEIN, R. M., (1964) Scritti di psicologia psicoanalitica. Boringhieri, Torino, 1978.

MERCIAI, S.A. e CANNELLA, B. (2005), Pionieri o emigranti? In viaggio con la psicoanalisi nelle terre di confine…Psychomedia Psycho-Books. Disponibile on-line presso: http://www.psychomedia.it

METZINGER, T. (2004), La soggettività dell’esperienza soggettiva: un’analisi rappresentazionale della prospettiva in prima persona. Tr. it. in Networks, n. 3-4, pp. 1-32. Disponibile on-line presso: http://www.swif.inuba.it/lei/ai/networks/

MITCHELL, S. A., (1988) Gli orientamenti relazionali in psicoanalisi. Bollati Boringhieri, Torino 1993.

MITCHELL, S. A., (1993) Speranza e timore in psicoanalisi. Bollati Boringhieri, Torino 1995.

MITCHELL, S. A., BLACK, M. J., (1995) L’esperienza della psicoanalisi: storia del pensiero psicoanalitico moderno. Bollati Boringhieri, Torino 1996.

MITCHELL, S. A., (2000) Il modello relazionale: dall’attaccamento all’intersoggettività. R. Cortina, Milano 2002.

MONEY-KYRLE, R., (1956), Contro-transfert normale e alcune sue deviazioni. Tr. it. in: Scritti 1927-1977. Loescher, Torino 1984.

MONSEN, J. T., MONSEN, K., (1999) Affetti e Consapevolezza Affettiva. Progress in Self Psychology, vol. 15, The Analytic Press, Hillsdale, NJ. 1999 Traduzione Mariaclotilde Colucci.

MULLER, J., (1996), Beyond the Psychoanalytic Dyad: Developmental Semiotics in Freud, Pierce and Lacan. Routledge, New York.

PDM TASK FORCE (2006), PDM – Manuale Diagnostico Psicodinamico. Tr. it. Raffaello Cortina, Milano 2008.

PINKER, S., (1994), The Language Instinct: How the Minds Create Language. Morrow, New York.

OGDEN, T. H., (1983) The concept of internal object relations. Int. J. Psycho-Anal., 64, pp. 227-241.

OGDEN, T. H., (1986) The matrix of the mind: object relations and the psychoanalytic dialogue. Jason Aronson, Northvale.

OGDEN, T. H., (1989) Il limite primitivo dell’esperienza. Tr. It. Astrolabio, Roma 1992.

ORANGE, D. M., ATWOOD, G. E.,STOLOROW, R. D., (1997) Intersoggettività e lavoro clinico: il contestualismo nella pratica psicoanalitica. R. Cortina, Milano 1999.

POALN, H. J., HOFER, M., (1999) Psychobiological Origins of Infant Attachment and Separation Responses. In CASSIDY, J., SHAVER, P. R., (1999) Handbook of Attachement: Theory, Research and Clinical Application. Guilford Press, New York 1999.

RAPAPORT, D., (1960), Struttura della teoria psicoanalitica: tentativo di sistematizzazione. Boringhieri, Torino, 1969.

RAYNER, E., (1991) Gli indipendenti nella psicoanalisi britannica. (ed. italiana a cura di Franco Borgogno) R. Cortina, Milano 1995.

REDDY, V., HAY, D., MURRAY, L., TREVATHEN, C., (1987) La Comunicazione nell’infanzia: regolazione reciproca degli affetti e dell’attenzione. Tr. it. in: RIVA CRUGNOLA, C., (1999) La comunicazione affettiva tra il bambino e i suoi partner. Cortina, Milano 1999.

RIVA CRUGNOLA, C., (1993) Lo sviluppo affettivo del bambino: tra psicoanalisi e psicologia evolutiva. Cortina, Milano 1993.

RIVA CRUGNOLA, C., (1999) La comunicazione affettiva tra il bambino e i suoi partner. Cortina, Milano 1999.

ROGAWSKY, A., (1987) A System Theoretical Approach to the Undestanding of Emotion. Journal am. Accad. Psychoanal., Vol, 15, 133-51.

SANDER, L. W., (1985) Toward a Logic of Organization in Psychobiological Development. In KLAR, H., SIEVER, L., (a cura di) (1985) Biologic Response Styles. American Psychiatric Association, Washington, 1985.

SANDER, L. W., (1988) Il sistema di regolazione madre bambino. Psicoterapia Clinica Epistemologia Ricerca, 4 pp. 14-115.

SANDER, L. W., (2002) Pensare la differenza. Principi di processualità degli esseri viventi e specificità dell’essere riconosciuto. In Psychoanalytic Dialogues 2002, 12, 1; pp. 11-42. Tr. it. Cavelzani, A., Rodini, C.

SANDLER, J.,(1985), L’analisi delle difese. Conversazioni con Anna Freud. Tr. It. Bollati Boringhieri, Torino 1990.

SEGANTI, A. (1995), La memoria sensoriale delle relazioni: ipotesi verificabili di psicoterapia psicoanalitica. Bollati Boringhieri, Torino.

SHILL, M. A. (2004). Signal anxiety, defense, and the pleasure principle. Psychoanalytic Psychology, 21, 116–133.

SOCARIDES, D. D., STOLORW, R. D., (1984-1985) Affects and Selfobjects. Ann. Psychoanal., Vol. 13-12, 105-18.

SPITZ R. A., (1965), Il primo anno di vita del bambino: studio psicoanalitico sullo sviluppo delle relazioni oggettuali. (Prefazione di Anna Freud) Armando, Roma, 1994

STELLA, S. (1989), Aspetti Psicodinamici dell’Adolescenza. Tirrenia Stampatori, Torino.

STERN, D. B., (1983) Unformulated Experience from Familiar Chaos to Creative Disorder. Contemporary Psychoanalysis, 19, pp. 71-99; In MITCHELL, S. A., ARON, L., (1999) Relational Psychoanalysis. The Emergence of a Tradition, The Analytic Press, Hillsdale.

STERN, D. N., (1985) Il mondo interpersonale del bambino. Bollati Boringhieri, Torino 1987.

STERN, D. N., (1971-1998) Le interazioni madre-bambino: nello sviluppo e nella clinica. R. Cortina, Milano 1998.

STERN, D. N., (1993) Il ruolo dei sentimenti per un Sé interpersonale. In: NEISSER, U. (a cura di) The Perceived Self: Ecological and Interpersonal Sources of Self-Knowledge. Cambridge University Press, New York, 1993, pp. 204-215. Tr. It. in: STERN, D. N., (1971-1998) Le interazioni madre-bambino: nello sviluppo e nella clinica. R. Cortina, Milano 1998

STERN, D. N., (1995) La costellazione materna. Boringhieri. Torino 1995.

STERN, D. N., (1995b) La differenziazione Sé-altro nell’ambito dell’interazione socioaffettiva intima. In ROCHAT P. (a cura di) The Self in Infancy: Theory and Research. Elsevier Science B. V., 1995. Tr. It. in: STERN, D. N., (1971-1998) Le interazioni madre-bambino: nello sviluppo e nella clinica. R. Cortina, Milano 1998.

STERN, D.N. (2004), Il momento presente in psicoterapia e nella vita quotidiana. Tr. it. Raffaello Cortina, Milano 2005.

STEWARD, H., (1985) Trasformazioni dell’esperienza dello spazio interno. Tr. it. in STEWARD, H., (1991) Esperienza psichica e tecnica psicoanalitica. Borla, Roma 1994.

STEWARD, H., (1991) Esperienza psichica e tecnica psicoanalitica. Borla, Roma 1994.

STOLOROW, R.D. (1978). The concept of psychic structure: its metapsychological and clinical psychoanalytic meanings. International Review of Psycho-Analysis, 5: 313-320.

STOLOROW, R. D., BRANDCHAFT, B. (1987). Developmental failure and psychic conflict. Psychoanalytic Psychology, 4, 241–253.

STOLOROW, R.D, BRANCHAFT, B., ATWOOD, G.E.(1987), Psychoanalityc Treatment: An Intersubjective Approach.. Hillsdale, NJ: The Analytic Press.

STOLOROW, R. D., ATWOOD, G. E, ROSS, J., (1978) The Representational World in Psychoanalytic Therapy. Int. Rev. Psychoanal., Vol. 5, 247-56.

STOLOROW, R. D., ATWOOD, G. E., (1992) I contesti dell’essere: le basi intersoggettive della vita psichica. Bollati Boringhieri, Torino 1995.

STOLOROW, R. D., ATWOOD, G. E., BRANDCHAFT, B., (1994) La prospettiva intersoggettiva. Tr. It. Borla, Roma 1996.

STOLOROW, R. D., et Al. (1999), Psicopatologia intersoggettiva. (a cura di Marco Casonato). Quattroventi, Urbino 1999.

STOLOROW, R. D., (1999a), The Phenomenology of Trauma and the Absolutism of Everyday Life. Pschoanalytic Psychology, Vol. 16, 3, 464-468.

SULLIVAN, H. S., (1949) La teoria dell’angoscia e la natura della psicoterapia. Psicoterapia e Scienze Umane, 4, 1992.

SULLIVAN H. S., (1953) Teoria interpersonale della psichiatria. Feltrinelli, Milano 1962.

SULLIVAN H. S., (1956) Studi clinici. Feltrinelli, Milano 1965.

THELEN, E., SMITH, L. (1994). A Dynamic Systems Approach to the Development of Cognition and Action. Cambridge, MA: MIT Press.

THOMA, H., KACHELE, H., (1985) Trattato di terapia psicoanalitica, vol. 1: Fondamenti teorici. Tr. it. Bollati Boringhieri 1990.

TREVARTHEN, C., (1992) Le emozioni nell’infanzia: regolatrici del controllo e delle relazioni interpersonali. Tr. it. in: RIVA CRUGNOLA, C., (1993) Lo sviluppo affettivo del bambino. Cortina, Milano 1993.

TREVARTHEN, C., (1993) The self born in intersubjectivity. In NEUSER, U., (1993) The Perceived Self: Ecological and Interpersonal Sources of Sef Knowledge Cambridge University Press, Cambridge, MA.

TREVARTHEN, C. (1993 a), La funzione delle emozioni nello sviluppo e nella prima comunicazione infantile. Tr. it. in Trevarthen, 1997.

TREVARTHEN, C. (1997), Empatia e biologia: psicologia, cultura e neuroscienza. Tr. it. Raffaello Cortina, Milano 1998.

TREVARTHEN, C. (2001), Infant Intersubjectivity: Research, Theory, and Clinical Applications. J. Child Psychol. Psychiat., vol. 42, n. 1, pp. 3-48.

TRONIK E. Z., (1989) Emotion and emotional communication in infants. American Psychologist, 2, pp. 112-119. Tr. It. In: RIVA CRUGNOLA, C., (1999) La comunicazione affettiva tra il bambino e i suoi partner. Cortina, Milano 1999.

TRONIK E. Z., (2001) Emotional Connections and Dyadic Consciousness in Infant-Mother and Patient-Therapist Interaction. Commentary on Paper by Frank M. Lachmann, Psychoanalytic Dialogue, 11, 2, pp. 187-194.

VAN DER KOLK, B. A., (1989) The compulsion to repeat the trauma: re-enactment, revictimization, and masochism. Psychiatric Clin. North, Am., 12 pp 389-411.

VARELA, F.J. (1979), Principles of Biological Authonomy. Elsevier, North Holland.

VARELA, F.J. (1986), Scienza e tecnologia della cognizione: direzioni emergent. Tr. it. Hopefulmonster, Firenze 1987.

VON BERTALANFFY, L. (1952) The Problems of life. Harper, New York.

WESTEN, D., SHEDLER, J., LINGIARDI, V. (2003), La valutazione della personalità con la SWAP-200. Raffaello Cortina, Milano.

WINNICOTT, D. W., (1945) Lo sviluppo emozionale primario. Tr. it. in: WINNICOTT, D. W., (1958) Dalla pediatria alla psicoanalisi. Martinelli, Firenze 1975.

WINNICOTT, D. W., (1957) La capacità di essere solo. Tr. it. in: WINNICOTT, D. W.,(1965) Sviluppo affettivo e ambiente: studi sulla teoria dello sviluppo affettivo. A. Armando, Roma 1974.

WINNICOTT, D. W., (1958) Dalla pediatria alla psicoanalisi. Martinelli, Firenze 1975.

WINNICOTT, D. W., (1962) The theory of the power infant relationship: further remarks. In Iternational Jurnal of Psychoanalysis, 43, pp.238-245.

WINNICOTT, D. W.,(1965) Sviluppo affettivo e ambiente: studi sulla teoria dello sviluppo affettivo. A. Armando, Roma 1974.

WINNICOTT, D. W., (1971) Gioco e realtà. A. Armando, Roma 1974.